Orto fra i cortili è l’intervento realizzato sul tetto dell’edificio che ospita Piuarch, nel cuore di Brera a Milano. Il tetto dell’edificio è convertito in un orto permanente e una “farmacia a cielo aperto”, riqualificando anche dal punto di vista energetico e funzionale l’immobile. Il progetto si basa su un sistema modulare che utilizza i pallet per costruire strutture facilmente assemblabili e adatte a diversi usi. L’Orto tra i cortili vuol’essere un sistema ripetibile su ampia scala per riqualificare superfici cittadine non utilizzate. È un progetto di riqualificazione energetica dell’edificio, strumento paesaggistico, decorativo, di autoproduzione alimentare, nuovo spazio di rappresentanza, socialità e coworking.

In collaborazione con: Cornelius Gavril (progetto del verde), VerdeVivo (azienda di eccellenza in concimi curativi biologici, sementi e preparati specifici per il gardening), Vivai Mandelli (progettazione ed impianto dei moduli), PCR srl (travi per rinforzo strutturale in vetroresina), Sice Previt (realizzazione della struttura), Battaglia Contractor, Marazzi, Manuel Coltri - Marmi Due Ci, Colleoni Roberto & C. srl, Amea.

© Daniele Cavadini, Matteo Carassale

 

SLIDE SHOW

  • Milano, Italia
  • 2015 – Costruito
  • Superficie costruita: 300 mq
    • Cultura,
    • Concept

 

Orto

Lo strato di vegetazione migliora l’isolamento e incrementa l'inerzia termica dei locali sottostanti.

Orto

Il sistema modulare utilizza i pallet per costruire strutture facilmente assemblabili.

 

Orto

Orto è un ecosistema completo, che si avvia nel semenzaio dove sono posti a germogliare i semi. La farmacia a cielo aperto prevede la piantumazione di piante officinali, con l’intento di riscoprire le essenze usate per secoli nelle officine farmaceutiche.

Orto
Orto
Orto
Orto
Orto

Per il Fuorisalone 2016 è stato creato un “orto cinetico” utilizzando diverse essenze botaniche, l’installazione è un omaggio all’artista venezuelano Carlos Cruz-Diez, da sempre punto di riferimento e ispirazione per lo studio.

Orto

La disposizione regolare delle piante e gli scarti di colore giocano con la percezione visiva e il movimento di chi percorre lo spazio dell'orto. L’effetto cinetico è amplificato dagli assi triangolari che definiscono la scansione dello spazio.

Orto

Questo sito utilizza i cookies: cliccando su 'OK' o proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookies.